Italia paese di Santi, Navigatori, Artisti, Pensatori e…. VECCHI BUROCRATI….


Siamo un paese per vecchi. Napolitano ha tutto il mio rispetto come uomo ma ormai ha perso il senso della realtà. Per riguadagnare il mio rispetto, dovrebbe mettere i partiti alla gogna mediatica obbligandoli a produrre subito tre leggi:

– una legge elettorale democratica;

– la cancellazione dei finanziamenti pubblici ai partiti ed ai giornali di propaganda, modificando l’attuale sistema truffaldino così come votato dal popolo in un referendum mai considerato (per dirla in altri termini puo’ esistere solo il rimborso certificato e giustificato);

– la riduzione dei costi pubblici, politici e non. Riduzione significativa (almeno del 50%) degli stipendi dei “Principini” parlamentari, dei cosiglieri comunali, dei manager e degli alti funzionari pubblici e naturalmente il dimezzamento del numero dei parlamentari e di tutte le altre cariche collegiali di rappresentanza elettorale e non.

Oggi il mondo è sempre più un sistema fascista dove il potere è detenuto dai ricchi (vedi ex governo Berlusconi); qualcuno potrà dirmi che è sempre stato così, be a quel qualcuno rispondo che oggi non è sempre. Siamo schiacciati dal malaffare ed il solo fatto che i parlamentari, quando sono nella loro pubblica funzione di rappresentanti del popolo, possano (come fanno sempre in aula) coprirsi la bocca con le mani per evitare che qualcuno traduca lo schifo che le loro bocche riescono a pronunciare dovrebbe darci i brividi. Tutto quello che viene fatto e detto in aula a cominciare dalle votazioni dovrebbe essere palese. L’elettore dovrebbe poter sempre chiedere conto al proprio referente del suo operato e delle sue scelte ma così non è.

La vera democrazia non siede in parlamento ma tra la gente. Ormai potremmo votare ogni cosa da casa tramite internet ed i signori parlamentari dovrebbero solo formalizzare le decisioni del popolo tramite le loro “vaste conoscenze e capacità” ma il sistema fa comodo ai mafiosi (sia a quelli che sparano sia a quelli che siedono in parlamento) e così il nostro paese ha la media piu’ bassa d’ accessi internet d’europa e scende sempre più nelle classifiche mondiali che analizzano la libertà di stampa ed i diritti civili.

In definitiva un cambiamento è possibile ma prima bisogna cacciare tutti i vecchi della politica a cominciare da chi ha il coraggio di difendere il falso in bilancio in parlamento cercando di far passare il suo atto come un gesto liberale. Fate le tre suddette leggi e poi tutti a casa.. A casa Casini, Bersani ed Alfano, perche’ servili e mai incisi. A casa la lega tutta, perchè chi commette gli stessi errori che prima condannava non merita fiducia alcuna. A casa tutta la vecchia guardia del PDL, dalla Santanchè a Gasparri, da Cicchitto a tutta la schiera di avvocati sul libro paga di Berlusconi perchè il vero nemico della democrazia è la servitù. A casa Monti e tutti i tecnici, sopratutto se continuano a fare i forti con i deboli ed i servi con i potenti. A casa tutti gli altri parlamentari che ormai vivono il parlamento come un posto pubblico a tempo indeterminato. Questi ultimi sono i peggiori perchè vivono nell’ombra e sono quindi difficili da individuare dall’uomo comune.

Il mio è solo lo sfogo di un cittadino che spera di non diventare cinico a causa del cinismo altrui. Credo nell’umanità ma so che non bisogna credere in tutti gli uomini.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: