A Foggia… Agguato durante la festa patronale.


Picture by: Repubblica

FOGGIA – Agli inquirenti ha dichiarato di non aver visto il killer o i killer in azione. Eppure lui, Ciro Spinelli, 25enne foggiano, nell’agguato di ieri in via Nigri, nel quale ha perso la vita il 38enne foggiano Gianluca Tizzano, è rimasto ferito di striscio ad un braccio proprio da uno dei proiettili (almeno quattro) indirizzati alla vittima.
Il ragazzo, ascoltato subito dopo il fatto, ha ammesso di aver incontrato Tizzano lungo via Nigri, luogo dell’agguato, e di non essersi nemmeno accorto, almeno in un primo momento, di essere rimasto ferito (una ferita di tipo superficiale, giudicata guaribile dai sanitari del pronto soccorso in un paio di settimane).
La sua versione dei fatti, superficialee a tratti incompleta, non avrebbe convinto gli inquirenti che pertanto hanno arresto il giovane con l’accusa di favoreggiamento.

 

Fonte: Il Gracale

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: